Prestiti delega Bancoposta

508

Prestiti delega Bancoposta: come ottenere questa tipologia di finanziamento? Tutti i lavoratori dipendenti possono recarsi presso un ufficio postale e richiedere la delega di pagamento, detta anche cessione del doppio quinto. Infatti la modalità di rimborso prevede una cessione fino al 40 per cento dello stipendio netto, ma rispetto alla cessione standard è necessario avere il consenso formale dell’azienda prima di poter procedere alla delega di pagamento. I prestiti delega Bancoposta sono riservati ai dipendenti pubblici che possono godere di particolari agevolazioni, senza contare le particolari promozioni che periodicamente vengono applicati al finanziamento da Poste Italiane.

Prestiti agevolati per dipendenti pubblici

prestiti delega Bancoposta presentano condizioni finanziarie particolarmente vantaggiose, e sono messi a disposizione per i dipendenti statali, gli operatori delle Forze Armate e dei Carabinieri. Sul sito ufficiale di Poste Italiane potrete consultare le offerte applicate alla delega di pagamento, con esempi su piani di ammortamento, TAN e TAEG, e ulteriori dettagli.

Per richiedere tutte le info utili sui prestiti delega Bancoposta è possibile recarsi presso l’ufficio postale più vicino, oppure prenotando un appuntamento con un consulente di Poste Italiane chiamando il numero gratuito 800.00.33.22. La durata dei piani di ammortamento va dai 36 ai 120 mesi, e si possono ottenere cifre anche molto elevate richiedendo la cessione dei due quinti del proprio stipendio.

Come richiedere i prestiti delega Bancoposta

Per richiedere i prestiti delega Bancoposta per dipendenti pubblici bisogna recarsi in un ufficio postale e presentare la seguente documentazione:

  • Documento d’identità in corso di validità
  • Tessera sanitaria
  • CUD
  • Ultime due buste paga
  • Conteggio estintivo precedente finanziaria, ma solo nel caso di finanziamento per altra cessione in corso

Bisogna specificare poi che i cittadini stranieri extra comunitari residenti in Italia dovranno, in aggiunta ai documenti fin qui elencati, fornire un permesso di soggiorno a tempo indeterminato o la cui scadenza sia successiva alla fine del finanziamento. Inoltre a seconda delle specifiche caratteristiche del richiedente, potrebbe essere richiesta documentazione aggiuntiva rispetto a quella qui elencata.

Per quanto riguarda specificamente l’erogazione del credito, se il cliente è già titolare di un conto corrente Bancoposta è possibile ricevere l’accredito dell’importo richiesto direttamente su tale conto, in tutti gli altri casi l’importo richiesto verrà messo a disposizione del cliente attraverso un bonifico bancario oppure assegno vidimato non trasferibile intestato al medesimo. Se questo vale come condizione generale, per la delegazione di pagamento ai clienti che non siano titolari di un conto corrente Bancoposta l’importo viene versato su conto corrente bancario fornito dal cliente a Poste Italiane.