Prestiti delega Rovigo

329

prestiti delega a Rovigo si possono richiedere senza difficoltà a una delle diverse società finanziarie o istituti di credito presenti in città o in provincia. Il Veneto viene da sempre considerata la locomotiva d’Italia, pertanto appare abbastanza logico che il flusso di prestiti e finanziamenti in questa regione sia particolarmente elevato. I lavoratori dipendenti che vogliono realizzare i propri progetti possono pertanto ottenere prestiti delega a Rovigo recandosi in un’agenzia e portando con sé copia del documento di identità, tessera sanitaria o codice fiscale, le ultime due buste paga e l’autorizzazione alla delega di pagamento del datore di lavoro.

Prestiti delega Rovigo, dove andare?

Segnaliamo alcune delle società finanziarie a cui rivolgersi per richiedere prestiti delega a Rovigo: un’agenzia Kiron è presente in Via Luigi Einaudi 10, consigliata per chi si trova nella provincia a sud della città, essendo un po’ fuori dalla zona centrale della città, dove si concentrano invece buona parte degli istituti finanziatori a Rovigo.

In centro città, piuttosto ravvicinate l’una all’altra, si può andare alla filiale Agos Ducato in Corso del Popolo 76, mentre a Via Umberto I 5/L c’è un’agenzia di Pitagora, all’interno dell’omonima galleria. Non manca una sede nemmeno dell’istituto di credito Findomestic in Viale Tre Martiri 12, dove poter inoltrare la propria domanda di finanziamento anche on line se non ci si vuole recare direttamente in sede. Segnaliamo in ultimo la sede Euroansa in Piazzale Lorello Caffaratti 9, per mano dell’agente intermediario Michela Berto.

Differenze con la cessione del quinto

Il prestito con delega non è identico alla cessione del quinto, pur avendo molte analogie in comune: mentre la cessione del quinto classica può essere richiesta sia da lavoratori dipendenti che da pensionati, questi ultimi sono invece esclusi dalla delega di pagamento: l’Inps infatti ha rifiutato di concedere questa opportunità ai propri iscritti per preservare la vivibilità di chi percepisce un assegno previdenziale, giacché con il prestito delega vengono trattenuti ben due quinti dell’intero reddito percepito.

Altra differenza fondamentale tra prestito con delega e prestito con cessione del quinto è che nel secondo caso non è richiesta l’autorizzazione del datore di lavoro, essendo automatica la detrazione in busta paga una volta comunicata l’avvenuta cessione da parte della banca. Invece il prestito delega ha bisogno necessariamente dell’autorizzazione del datore di lavoro, il quale può anche opporsi alla concessione del finanziamento. Riassumendo, queste sono le principali caratteristiche del prestito delega:

  • Destinazione ai soli lavoratori dipendenti (no pensionati)
  • Cessione di due quinti dello stipendio
  • Autorizzazione obbligatoria del datore di lavoro