Prestiti delega 2000 euro

250

Avere con i prestiti delega 2000 euro è una soluzione ideale per i lavoratori dipendenti che necessitano di un capitale per i propri progetti. Generalmente la delega di pagamento viene ritenuta utile per coloro che hanno già un finanziamento con un residuo molto elevato, e non possono rinnovare la cessione del quinto. Attraverso il prestito con delega si può avere ulteriore liquidità rimborsando il prestito con una trattenuta in busta paga che arriva fino al 40 per cento dello stipendio totale. Per richiedere tramite i prestiti delega 2000 euro basta rivolgersi alle società finanziarie e agli istituti di credito presenti sul territorio, consegnando i documenti personali e di reddito necessari.

Prestiti delega 2000 euro, i documenti da consegnare

Per avviare la fase istruttoria, che solitamente dura una decina di giorni al massimo, bisogna recarsi in filiale recando con sé una serie di documenti, ovvero:

  • Copia del documento di identità
  • Codice fiscale oppure tessera sanitaria
  • Ultime due buste paga

Nel prestito con delega è necessario inoltre ottenere il consenso formale del datore di lavoro, che deve procedere alla cessione del doppio quinto: rispetto alla cessione semplice, dove basta la mera comunicazione dell’istituto finanziario senza che l’azienda possa opporsi, con la delega di pagamento è ineludibile avere il via libera del datore di lavoro, il quale per legge può anche opporre un rifiuto. Una volta ottenuto questo documento, che a seconda del procedimento previsto può esser consegnato dal lavoratore stesso oppure dalla banca o finanziaria su delega del lavoratore, si può effettivamente avere tra le mani un prestito delega da 2000 euro.

I requisiti per un lavoratore privato

I prestiti delega sono finanziamenti riservati ai lavoratori dipendenti del settore pubblico e del settore privato. Questi ultimi devono obbedire ad una serie di requisiti più stringenti per ottenere l’erogazione del credito, che solitamente ha un tetto massimo inferiore rispetto alla delega di pagamento per lavoratori pubblici e statali. Innanzitutto il lavoratore privato deve essere dipendente di un’azienda srl, spa o coop, inoltre deve avere un contratto di lavoro a tempo indeterminato, oppure a tempo determinato con limitazioni sul periodo di ammortamento, che non può superare la scadenza naturale del rapporto di lavoro.

Entrano in gioco anche altri fattori per considerare prestiti delega da 2000 euro per dipendenti privati, ovvero:

  • Anzianità di servizio
  • TFR maturato in azienda
  • Trattamento pensionistico integrativo

Sulla scorta di questi elementi viene stabilito se e quanto può ottenere un dipendente privato attraverso un prestito con delega di pagamento.

Le informazioni circa le offerte delle aziende sono simulazioni e sono per natura cangianti nel tempo e potrebbero essere passibili di errore, quindi visitate sempre il sito della banca/finanziaria/azienda per avere tutte le informazioni aggiornate